Gen 25, 2017
299 Views
0 0

L’occhio del ciclone

Written by

Siamo qui nella piazza
sta piovendo a dirotto
solo che
qualche cosa va fatto

quello è solo un ragazzo
veste da poliziotto
solo che
trema tutto l’assetto

troppa rabbia nell’aria
qui non può finire bene

il mio caporeparto
urla sempre più forte
solo che
son parole già morte

che anche stavolta
nessuno che ci ascolta
e anche stavolta
ognuno i cazzi suoi

non ci sono ragioni
qui nell’occhio del ciclone
non guardare là fuori
sei nell’occhio del ciclone
e non c’è nessuno
mai nessuno
che ti copra un po’ le spalle
non ci sono ragioni
sei nell’occhio del ciclone
occhio

il ministro da casa
formalizza le scuse
che chissà
salverà la pensione

qualche macchina a fuoco
le vetrine sfondate
solo che
la colpa non era loro

tutti fuori controllo
non potrà finire bene

c’è chi resta sdraiato
piove già sul bagnato
tira già
un lunghissimo tuono

e anche stavolta
nessuno che ci ascolta
e anche stavolta
ognuno i cazzi suoi

non ci sono ragioni
qui nell’occhio del ciclone
non guardare là fuori
sei nell’occhio del ciclone
e non c’è nessuno
mai nessuno
che ti copra un po’ le spalle
non ci sono ragioni
sei nell’occhio del ciclone
occhio

il poliziotto ragazzo
sta tremando da un pezzo
ma lo sa
che qualcosa va fatto

sono qui questa volta
e nessuno mi ascolta
sai cos’è
qualche cosa va fatto

non ci sono ragioni
qui nell’occhio del ciclone
non guardare là fuori
sei nell’occhio del ciclone
e non c’è nessuno
mai nessuno
che ti copra un po’ le spalle
non ci sono ragioni
sei nell’occhio del ciclone
occhio
slotspie.com

Article Categories:
Made in Italy

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *