Gen 27, 2017
701 Views
1 0

Al via il “Made in Italy” tour

Written by

Sul palco, oltre ai classici del suo repertorio, Ligabue proporrà per la prima volta il nuovo album per intero, brano per brano, ma anche un best of dei suoi successi: “Sarà spettacolare”, ha promesso, uno show esplosivo con “molte luci e video”.

Mancano poche settimane al debutto, del “Made in Italy – Palasport 2017”, il nuovo tour che porterà Luciano Ligabue nei maggiori palazzetti di tutta Italia. Le date del Made in Italy Palasport Tour sono state ampliate visto il successone ottenuto dalla vendita dei biglietti. Si parte con il concerto del 1 febbraio a Jesolo, mentre al Palalottomatica di Roma il cantante è atteso per quattro date il 3, 4, 7 e 10 febbraio.

Il tour 2017 di Ligabue continua ad Acireale dal 14 al 17 febbraio, mentre il 20 e 21 febbraio sarà a Reggio Calabria per chiudere il mese con il concerto a Bari del 23, 24 e 25 febbraio ed Eboli il 27-28 febbraio 2017.  A marzo ci saranno i concerti di Perugia, previsti il 6 e 7 marzo, Livorno, il 10 e 11 marzo, per poi arrivare al Forum di Assago di Milano, dove il pubblico lo attenderà il 13 e 14 marzo. La tournée si sposterà poi a Trieste, il 17 e 18 marzo, Pesaro, il 20 marzo, per giungere al Nelson Mandela Forum di Firenze il 23 e 24 marzo.

Le tappe successive saranno il 105 Stadium di Genova e il PalaAlpitour di Torino, rispettivamente il 25-26 marzo e 28-29 marzo. Ad aprile le tappe saranno Brescia, ancora Milano con altre due date il 4-5 aprile, Casalecchio di Reno, Rimini, Bolzano, Padova e Ancona. A maggio, infine, si chiuderà il Made in Italy tour con le tappe di Mantova, Conegliano, ancora Roma (il 17 maggio) e Bari (23 maggio).

Sul palco, oltre ai classici del suo repertorio, Ligabue proporrà per la prima volta il nuovo album per intero, brano per brano, ma anche un best of dei suoi successi: “Sarà spettacolare”, ha promesso, uno show esplosivo con “molte luci e video”. Ligabue a proposito del tuor dice: “Sono molto contento di fare tanti concerti come facevo una volta. Quando fai gli spazi grandi il numero dei concerti è limitato, mentre nei palazzetti questo giro ne faremo tra i 50 e i 60, quindi sono carico a palla.”

Article Categories:
Notizie

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *